Dal Real Madrid ai 230 euro al mese con il Santos: la parabola di Robinho


Ha incantato per anni gli stadi più belli del mondo con le sue incredibili giocate, il Santiago Bernabeu è stata la sua casa per diversi anni. Ora Robinho, a 36 anni suonati, è tornato ad essere ufficialmente, per la quarta volta in carriera, un nuovo giocatore del Santos.

A far parlare di sé è soprattutto l’ingaggio che il brasiliano andrà a percepire nella sua nuova avventura. Robinho infatti guadagnerà solo 230 euro al mese. A confermarlo è lo stesso giocatore ai microfoni di Tuttomercatoweb: “È tutto vero, ma sinceramente non mi piace neanche che se ne parli più di tanto. In questa emergenza planetaria tutti dobbiamo fare la nostra piccola parte e io ho scelto di giocare praticamente gratis per questi cinque mesi di contratto. Il Santos oggi ha bisogno di me, proprio come io avevo bisogno del Santos all’epoca dei miei esordi nel calcio. Ci dobbiamo tutti adattare”.

Robinho pensa solo a tornare ad essere felice: “Questa è la mia squadra, la mia casa, la società che ieri mi ha fatto realizzare il sogno di diventare un calciatore professionista e che oggi mi ha dato un’altra grande opportunità per restare nel calcio. La gioia che provo adesso è immensa, non riesco a descriverla a parole”.