Champions League, ruggito del Real: Liverpool schiantato per 3 a 1


Grande prova di forza del Real Madrid di Zinedine Zidane che abbatte il Liverpool di Jurgen Kloop con una prestazione superba. A riprova della superiorità, andata ben oltre il risultato di 3 a 1, parla anche il dato dei tiri in porta avversari: uno, da cui peraltro è scaturito il goal di Salah.

Il Real è partito forte, mostrando subito il piglio giusto e sfruttando le numerose incertezze e la confusione dei Reds, che sbagliano disimpegni a ripetizione. Il vantaggio, naturale conseguenza, è arrivato al minuto 27 con il goal di Vinicius Junior su imbeccata magistrale di Kroos. Dopo soli dieci minuti ci pensa Asensio a raddoppiare, sfruttando un errore clamoroso di Alexander-Arnold. Nella ripresa, su una singola fiammata, l’unica della partita, Salah illude i suoi al 51 esimo con il momentaneo 2 a 1.

Al 65 esimo però, di nuovo Vinicius segna il definitivo 3 a 1, sfruttando un’incertezza di Alisson, fino a quel momento decisivo per contenere il passivo. I Blancos danno prova di grande valore ancora una volta, maltrattando il Liverpool, non una squadra qualsiasi. Ora l’approdo alle semifinali è certamente più vicino, basterà mantenere il sangue freddo anche ad Anfield e non ripetere la debacle del Barcellona di due stagioni fa.