Caos Real Madrid, lo spogliatoio teme l’addio di Zidane a fine stagione


Con un contratto in scadenza nel giugno 2022, potrebbe essere assolutamente sorprendete e inaspettato un addio di Zinedine Zidane già al termine di questa stagione. Eppure, stando a quanto riportato da Goal, l’allenatore francese starebbe seriamente pensando di lasciare il Real Madrid a causa di una serie di eventi che avrebbero reso impossibile la sua permanenza nella capitale. A partire dalla numerose critiche che hanno accompagnato quest’ultima annata sulla panchina blanca, passando anche dagli innumerevoli infortuni coi quali ha dovuto convivere perennemente e che forse nel bilancio generale vengono spesso ignorate.

Secondo queste ultime informazioni, all’interno dello spogliatoio starebbe circolando questa strana sensazione sul futuro dell’allenatore francese, a maggior ragione dopo l’eliminazione dalla Champions League causata dalla sconfitta di ieri sera contro il Chelsea. A secco di trofei in questa stagione, l’unico vero obiettivo alla portata di Zinedine Zidane resta la lotta per la Liga, che questa settimana vedrà i suoi uomini impegnati nello scontro diretto contro il Siviglia il giorno successivo a Barcellona-Atletico Madrid. Qualora a fine anno dovesse essere confermato il suo addio la nuova candidatura potrebbe ricadere su Raúl, attualmente responsabile tecnico del Castilla.