Preview Barcellona-Real Madrid


Quella che si terrà questo pomeriggio alle ore 16 al Camp Nou non sarà, non è e non è mai stata una partita qualunque ovviamente tra le due squadre più titolate di Spagna. Quello che andrà in scena, il numero 181 nella storia della Liga, non sarà un Clasico come tutti gli altri, in quanto entrambe le squadre ci arrivano in maniera tutt’altro che rosea.

Dopo la clamorosa sconfitta sabato scorso al Coliseum Alfonso Perez contro il Getafe, i padroni di casa, a quota 7 punti in quattro partite, si sono ripresi grazie alla vittoria per 5-1 in Champions League contro il Ferencvaros, grazie alle firme di Messi, Coutinho, Ansu Fati, Pedri e Dembelé, e arrivano sicuramente alla sfida con molta meno pressione rispetto ai rivali. In casa Real infatti il clima in queste ultime settimane si è fatto abbastanza pesante, complici le due sconfitte di fila maturate contro il neopromosso Cadice e lo Shaktar Donetsk che hanno anche complicato il futuro di Zidane sulla panchina blanca.

Nel Barcellona oltre alla risaputa assenza di Ter Stegen, l’unico ballottaggio sembra essere quello sulla fascia sinistra tra il nuovo acquisto Dest e Jordi Alba, ristabilito dall’infortunio al tendine del ginocchio destro. In difesa troviamo poi Lenglet e Piqué, che salterà la sfida di mercoledì sera contro la Juventus, e Sergi Roberto sull’out destro. La mediana sarà composta da Busquets e De Jong, con Pjanic pronto a subentrare dalla panchina, mentre l’attacco sarà costituito come sempre da Coutinho, Ansu Fati, Griezmann e Messi, alla ricerca del ventisettesimo gol contro il Real Madrid in Liga.

Nel Real bisogna tenere d’occhio la situazione legata a Sergio Ramos, convocato per ora, ma verso la panchina dopo essere uscito malconcio settimana scorsa contro il Cadice. Tra i pali ci sarà Courtois, protetto da Marcelo, Varane, uno tra Sergio Ramos e Militao e al momento Nacho, anche se in ballottaggio con Mendy. In mezzo al campo troviamo il collaudato trio Modric, Casemiro e Kroos, con Federico Valverde pronto a dare una mano a partita in corso. In attacco infine Zidane rischiera Benzema, tenuto fuori contro lo Shaktar, affiancato da Vinicius e Asensio.

BARCELLONA (4-2-3-1): Neto; Sergi Roberto, Piqué, Lenglet, Jordi Alba; Busquets, De Jong; Fati, Messi, Coutinho; Griezmann.

REAL MADRID (4-3-3): Courtois; Nacho, Varane, Ramos, Marcelo; Modric, Casemiro, Kroos; Vinicius, Benzema, Asensio.