L’omaggio di Messi a Maradona costerà caro al Barcellona


Non è stata una settimana normale per il mondo del pallone, in ogni angolo del globo. L’addio di Diego Armando Maradona ha lasciato un vuoto nel sentimento popolare calcistico complesso da colmare. In parte, ci ha provato Lionel Messi, il quale ha voluto omaggiare il suo idolo nella vittoria per 4-0 contro l’Osasuna al Camp Nou: dopo il fantastico sinistro ad incrociare che ha chiuso definitivamente il match, il numero 10 blaugrana ha mostrato al mondo la maglietta del Newell’s, compagine nella quale il Pibe de Oro ha militato prima di tornare al Boca Juniors.

Questo splendido gesto, immortalato dalla moltitudine di flash presenti nello stadio dei catalani e dunque istantaneamente visualizzato nel resto del pianeta, rischia però di costare caro alla società blaugrana. Secondo quanto riferito da Sport, infatti, il Barcellona dovrà pagare una multa di 3000 euro, come previsto da una legge della FIFA: “Il calciatore che, in occasione di un gol o per qualsiasi altra causa derivata dalle vicissitudini della partita, alza la maglia e mostra qualsiasi tipo di pubblicità, slogan, leggenda, sigla, anagrammi o disegni, qualunque sia il suo contenuto o lo scopo dell’azione, sarà sanzionato, in quanto autore di un reato grave, con una multa fino a 3.000 euro ed un’ammonizione“.

Bisogna sottolineare, comunque, che il pagamento da parte dei catalani non dev’essere immediato: è stato inserito nel borsino degli importi che tutti i club devono alla Federcalcio spagnola. Ad ogni modo, permane la macchia: talvolta la burocrazia tende a danneggiare gesti dall’importanza significativa. Fortunatamente, nessuno darà peso a quelle migliaia di euro di multa: ci si ricorderà solo del 10 che omaggia il 10, com’è giusto che sia.