I principali effetti sulla Liga dopo il rinnovo di Guardiola al Manchester City


In maniera inaspettata, questa mattina il Manchester City ha reso ufficiale il rinnovo di Pep Guardiola. Il tecnico catalano siederà a questo punto sulla panchina dei citizen per il quinto anno consecutivo, superando per durata l’esperienza quadriennale vissuta al Barcellona. Una notizia che in pochi si sarebbero aspettati, soprattutto perché il nuovo accordo prevede una scadenza nel giugno 2023. Insomma, qualora dovesse rispettare il contratto appena siglato, Guardiola rimarrebbe per ben sette anni sulla stessa panchina.

Una notizia che ovviamente non risparmia effetti immediati anche sulla Liga. Innanzitutto perché caccia via definitivamente il fantasma del catalano intorno al futuro del Barcellona. Nonostante le smentite più volte ripetute dall’allenatore su un possibile ritorno sulla panchina blaugrana, il suo nome è sempre stato accostato al club con il quale sino ad oggi ha ottenuto i migliori risultati nel corso della propria carriera da tecnico.

L’altro effetto, invece, riguarda il futuro di Leo Messi. Il fenomeno argentino era stato vicinissimo a lasciare il Barcellona la scorsa estate, proprio in seguito al corteggiamento del Manchester City. Il contratto della Pulga è in scadenza per il giugno 2021 e, prima di affrontare un eventuale rinnovo, il club catalano dovrà prima eleggere un nuovo presidente. La permanenza di Guardiola al Manchester City potrebbe spingere sempre di più Messi a tentare una nuova esperienza in Premier League.

Tags