Figo a sorpresa: “Mi rivedo in Dembélé. Lui e Ansu Fati mi piacciono perché non hanno paura”


Dato tra i possibili partenti la scorsa estate, alla fine Ousmane Dembélé grazie alla caparbietà di Ronald Koeman è rimasto al Barcellona per giocarsi un’altra chance. Il calciatore, fino a questo momento, sta rispondendo bene alla scommessa del tecnico olandese, grazie soprattutto ad una costanza dal punto di vista fisico che non aveva avuto in altre stagioni. Dell’esterno francese ha parlato una leggenda del mondo del calcio come Luis Figo con un’affermazione un po’ sorprendente.

L’ex di Real Madrid e Barcellona, intervistato sulle pagine di Marca, ha spiegato di rivedersi nel calcio di oggi soprattutto nel talento dell’ex Borussia Dortmund. Il portoghese ha infatti sottolineato come sia Dembélé che Ansu Fati – altro calciatore del quale è innamorato – a differenza di tanti altri calciatori abbiano tanto coraggio a tentare più volte l’uno contro uno partendo dall’esterno, un rischio che oggi si assumono evidentemente solo pochi esterni.

Queste le parole di Figo: “Se mi chiedi di un calciatore che ricorda il mio modo di giocare, ti dico che mi piace molto Dembélé. Ha avuto molta sfortuna con gli infortuni, ma ha un potenziale enorme. Lui e Ansu Fati mi piacciono per la loro capacità di cercare l’uno contro uno. Sono calciatori che mi piacciono perché gli piace rischiare e non avere paura. Questo è importante per le squadre che giocano con calciatori che agiscono sulle fasce”.