E’ stato fissato il prezzo per la cessione di Camavinga. E intanto il padre vuole cambiare agente


E’ letteralmente esploso in Francia il caso legato al talento di Eduard Camavinga. Il giovane centrocampista del Rennes, infatti, potrebbe presto cambiare agente in seguito ad un ultimo rinnovo di contratto con i francesi che pare non abbia soddisfatto del tutto la famiglia. Come scritto da AS, sarebbe stato il direttore sportivo del Rennes – Florian Maurice – a far uscire la notizia di una possibile rottura del ragazzo con l’attuale procuratore Mousa Sissoko.

Alla base del divorzio, vi sarebbe il malcontento per un accordo poco soddisfacente strappato al compimento dei 18 anni del calciatore. L’intesa era stata raggiunta su un premio iniziale di due milioni di euro più un ingaggio di quattro milioni di euro lordi a stagioni. Pochi, evidentemente, secondo l’opinione della famiglia che adesso ha già avviato i primi contatti per trovare un nuovo entourage. Lo stesso ds del Rennes avrebbe fatto sapere che il padre di Camavinga starebbe cercando addirittura un avvocato, per poter gestire con le proprie mani un importante trasferimento del figlio nei prossimi mesi.

Nel frattempo sarebbero già arrivate le prime importanti offerte che garantirebbero al centrocampista classe 2002 un super ingaggio con top club del calibro di Juventus, Manchester United, Paris Saint Germain e Real Madrid: da Barnett ed Mendes, passando per Pini Zahavi e l’immancabile Mino Raiola. Per quanto riguarda il valore del cartellino di Camavinga, rispetto agli 80 milioni di euro stabiliti la scorsa estate oggi al Rennes di Pinault potrebbero bastarne ‘solamente’ 50.