Che fine ha fatto Carlos Vela?


Grandissima promessa del calcio sudamericano, da qualche anno la stella di Carlos Vela ha dovuto abbandonare l’Europa per brillare in un campionato completamente diverso come quello americano. L’attaccante messicano, che si è fatto inizialmente conoscere negli anni trascorsi all’Arsenal, è stato in Spagna con la maglia della Real Sociedad che ha trovato maggiore equilibrio e costanza, confermandosi tra l’altro un ottimo calciatore visti i numeri importanti messi a segno in Liga.

Dopo aver trascorso addirittura sei stagioni a San Sebastián, dando l’impressione di essere sicuramente un grande talento ma per certi aspetti ancora incompiuto, nel 2017 ha lasciato il calcio europeo per tentare una scommessa personale nella MLS con la maglia dei Los Angeles FC. Probabilmente anche per il livello comprensibilmente più basso lega americana, è qui che Vela ha raggiunto le vette più alte della sua carriera con 53 reti in 72 presenze: numeri assolutamente non banali che lo hanno reso tra i calciatori più popolari di tutta la MLS.

Le ultime ottime annate negli USA, tra l’altro, non sono passate inosservate anche in Europa, visto diversi top club più volte hanno cercato di avvicinarlo. Per ultimo, su ammissione diretta del messicano, ci ha provato anche il Barcellona lo scorso gennaio, con un’offerta respinta solamente per il muro eretto dal club americano. Queste le parole di Vela sulla vicenda: “Il Los Angeles non ha facilitato la mia partenza, ma questo è comprensibile, cercano il meglio per loro stessi come farebbe chiunque. E quindi è saltato tutto con il Barcellona, ma io sono contento qui. I blaugrana mi avevano proposto un contratto di 4 mesi e io avevo già accettato perché per me rappresentava un’ultima opportunità”.