Florentino Perez presidente fino al 2025. Nuovo stadio, Haaland e Mbappé: così sarà il Real Madrid


In assenza di altre candidature presentate nei termini stabiliti con la necessaria candidatura, come scritto questa mattina da Marca la giunta direttiva del Real Madrid proclamerà quella di Florentino Perez come la unica valida. Il presidente blanco continuerà dunque alla guida del club fino al 2025, inaugurando una nuova fase in cui spera di poter arricchire quella bacheca che sotto la sua presidenza ha portato ben 26 trofei alla prima squadra di calcio ed altri 21 alla formazione di basket.

Oltre ai grandi campioni acquistati al Real Madrid, Valdebebas rimane una delle migliori opere realizzate e soprattutto di vitale importanza per il mondo blanco, sebbene anche mediaticamente non abbia avuto la stessa risonanza del restyling del Santiago Bernabeu. A tal proposito, lo stadio rimodernato in tutte le sue parti sarà pronto per l’autunno 2022, dopo gli 800 milioni di euro investiti da Florentino Perez con la speranza che entro quella data il pubblico possa regolarmente tornare sugli spalti.

Oltre al nuovo stadio, tra i progetti a breve termine resta salda l’idea di portare al Real i Galacticos di oggi, vale a dire Haaland e Mbappé. Tra i due, il francese sembra il favorito visto che non ha ancora aperto alla proposta di rinnovo offerta dal Paris Saint Germain. Più complicato invece arrivare questa estate al centravanti norvegese, visto che la clausola rescissoria da 75 milioni sarà valida solo per l’estate 2022. Non solo certezze ma anche incognite, perché Sergio Ramos e Lucas Vasquez potrebbero lasciare a parametro zero a fine stagione, mentre sul futuro di Zinedine Zidane non è ancora stata fatta chiarezza su cosa accadrà.